MANCHI SOLO TU

Nell’ambito del Bando Adolescenza 2016 promosso dall’impresa sociale Con I Bambini, la cooperativa  è riuscita ad ottenere, come soggetto responsabile capofila, un contributo per l’attuazione di interventi di contrasto della povertà educativa minorile con un progetto denominato MANCHI SOLO TU: Interventi Educativi Integrati per il contrasto della povertà minorile.

 

La proposta progettuale intende intervenire promuovendo percorsi di sviluppo che possano avere effetti significativi sia sui percorsi educativi e scolatici, sia nell’acquisizione di competenze trasversali (autonomia, qualità personali, atteggiamento in ambito scolastico e lavorativo, campo delle relazioni interpersonali) al fine di contribuire, a lungo termine, al benessere delle persone.

Obiettivi generali del progetto

  • Promuovere e stimolare la prevenzione e il contrasto dei fenomeni di dispersione e abbandono scolastici di adolescenti, soprattutto nella fase di passaggio da un grado all’altro (da 3° media a 1° superiore)
  • Creare dei presidi ad alta intensità educativa che affianchino le istituzione scolastiche e la comunità educante in genere al fine di promuovere costanti azioni preventive ed educative nei confronti della fascia adolescenziale e delle loro famiglie
  • Gestire attività educative individuali e di gruppo in favore di minori in specifica situazione di vulnerabilità e svantaggio sociale

Soggetto Responsabile

C.RE.A soc. coop. sociale – Viareggio

Soggetti Partner (3° settore)

Compass coop. sociale – Massa;  Ebi.Co coop sociale – Firenze (Spin off Università di Firenze)

Soggetti Partner (Comuni)

Comune di Viareggio; Comune di Massarosa; Comune di Camaiore; Comune di Pietrasanta; Comune di Seravezza; Comune di Stazzema

Soggetti Partner (Istituzioni Scolastiche)

Istituti Comprensivi Versiliesi

IIS Don Lazzeri Stagi Pietrasanta; IIS Chini Michelangelo Lido di Camaiore-Forte dei Marmi; Liceo Scientifico Barsanti e Matteucci Viareggio; ISI Piaggia Viareggio

Soggetti partner tecnici

Agenzia Formativa Versilia Format;  LARISS – Università di Pisa

Destinatari

Minori in età 11-17 anni – Genitori e familiari – Operatori Sociali – Insegnanti

Attività (da svolgere nell’arco di 24 mesi)

 1. Attivare, sostenere e gestire interventi educativi dentro le scuole utilizzando metodologie attive (laboratori, workshop, eventi) coinvolgendo, attraverso gruppi classe e/o gruppi eterogenei, ragazzi svantaggiati (13-17 anni). La scuola si apre alla comunità come luogo di apprendimento ma anche confronto, socializzazione e crescita; le attività saranno inserite nei POF scolastici. Da tenersi sia in orario scolastico che extrascolastico.

2. Attivare, sostenere, promuovere e gestire centri di aggregazione e attività di prevenzione, fuori dalle scuole, aperte ai soggetti (11-17 anni) che intendano frequentarle offrendo opportunità educative, culturali, sportive. Uno spazio comune in un luogo educativo non formale dove sperimentare attività di accompagnamento allo studio, modelli positivi di utilizzo del tempo libero, anche attraverso percorsi personalizzati promossi dai Servizi Sociali in collaborazione con famiglie e scuola. Da tenersi in orario extrascolastico.

3. Attivare, promuovere e gestire azioni di accompagnamento dei genitori nei compiti educativi e di sostegno alla genitorialità al fine di incentivare una maggiore responsabilizzazione delle famiglie nei processi di sviluppo, migliorare la comunicazione con le istituzioni scolastiche, accrescere le competenze di una comunità educante.

4. Attivare e gestire azioni formative e di aggiornamento di tutti gli attori del processo educativo (insegnanti, operatori sociali, educatori, allenatori sportivi, ecc) sia per consentire una migliore integrazione operativa, sia per acquisire strumenti educativi comuni e di apprendimento innovativi.

Monitoraggio

Il progetto prevede un programma di monitoraggio delle attività rispetto agli obiettivi fissati ed ai risultati raggiunti, attraverso strumenti che saranno condivisi in una Cabina di Regia che includerà tutti i soggetti coinvolti.

Valutazione

Il progetto prevede l’adozione di tecniche di valutazione di lungo periodo al fine di misurare i benefici, anche a due anni dalla conclusione del progetto.

A tal fine è stato coinvolto il Laboratorio di Ricerca sull’Inclusione e lo Sviluppo Sociale (lariss.sp.unipi.it), uno strumento del Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Pisa finalizzato allo sviluppo della ricerca e della diffusione della conoscenza nei settori scientifici e disciplinari delle scienze sociali nell’ambito degli studi sui processi di sviluppo ed inclusione sociale ed economica