Servizio Civile alla C.RE.A con il bando nazionale 2020

E’ aperto il bando nazionale 2020 (con scadenza Lunedì 15 febbraio 2021, alle ore 14.00) per poter presentare la domanda di partecipazione alla selezione per i posti di Servizio Civile Volontario disponibili nei servizi gestiti dalla cooperativa C.RE.A a Viareggio, Camaiore e Massarosa

Il progetto “Un anno di Cammino”, presentato dalla Lega Nazionale delle Cooperative e Mutue a cui C.RE.A aderisce, è rivolto a giovani interessati alle attività sociali svolte in  servizi diurni e residenziali rivolti a persone disabili, anziani e minori con la novità di cimentarsi anche nella sperimentazione del Dopo di Noi alla Factory CREA di Viareggio. Il servizio civile offre quindi un’opportunità di crescita personale ed un’esperienza umana importante al servizio degli altri.

Possono aderire e fare domanda tutti coloro che, al momento della presentazione, abbiano compiuto il 18° e non abbiano ancora superato il 28° anno di età ed abbiano interesse ad impegnarsi per 12 mesi in servizi dedicati agli altri.

Il servizio civile non è un lavoro, ma un anno dedicato al servizio della comunità che permette di formarsi e crescere pur consentendo di avvicinarsi al mondo del lavoro; il servizio è regolarmente coperto dal punto di vista assicurativo e prevede, a fronte di un impegno di 25 ore settimanali, un compenso mensile di € 439,50, oltre alla possibilità di partecipare a momenti formativi durante l’anno.

Inoltre per gli studenti della facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Firenze, in caso di ammissione, è possibile vedersi riconoscere crediti formativi e tirocinio.

qui:

– Il bando-ordinario_2020

– la sintesi del progetto

l’elenco sedi e modalità di fare domanda

Per facilitare la presentazione delle domande, da inviare esclusivamente on line attraverso la piattaforma DOL (https://domandaonline.serviziocivile.it) e accedendo con SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), il Dipartimento nazionale ha attivato il sito www.scelgoilserviziocivile.gov.it che fornisce informazioni dirette e tutorial ai giovani candidati.

È possibile rivolgersi agli uffici della cooperativa C.RE.A (0584.384077 – andrea@coopcrea.it)  per qualsiasi informazione, anche inerente la domanda on line.

BUONE FESTE 2020

Progetto di Inclusione Attiva per la Casa dei Nonni di Camaiore

Ha preso il via lo scorso 12 dicembre il progetto “Il Museo, una palestra per la mente” promosso dal Museo del lavoro e delle tradizioni popolari di Palazzo Mediceo di Seravezza e rivolto alle persone che soffrono di patologie degenerative come l’Alzheimer o altre forme di demenza senile. I primi incontri pilota hanno coinvolto e coinvolgeranno nelle prossime settimane anche alcuni anziani ospiti della Casa dei Nonni di Camaiore. Durante le visite virtuali ci si potrà soffermare sull’osservazione di alcuni oggetti della collezione museale, andando così a stimolare le emozioni, i sentimenti, i ricordi dei partecipanti. Le attività online proseguiranno per circa un mese con cadenza settimanale.
“Il Museo, una palestra per la mente”  si sviluppa all’interno del progetto regionale “Musei Toscani per l’Alzheimer” che ha lo scopo di favorire l’inclusione nella vita attiva della comunità attraverso la partecipazione diretta delle persone con Alzheimer e demenza senile, con l’intento di mantenerne le capacità cognitive, rallentarne la perdita e ridurre i disturbi del comportamento.

Alla casa di Don Beppe arriva un contributo della Fondazione CRL

Ringraziamo la Fondazione di Coesione Sociale di Lucca per l’ aiuto economico importante che ha dato alla Casa Don Beppe Socci di Viareggio finanziandone la ristrutturazione del tetto. In tempi di Covid questo sostegno che arriva alla nostra cooperativa e il riconoscimento del nostro lavoro a favore delle persone disabili, ci da respiro e fiducia nel pensare che non tutto è perduto e che anzi dobbiamo insistere e resistere, la luce non può essere così lontana.

vedi la Rassegna Stampa

Alla FACTORY prosegue il progetto DAILA

Il progetto DAILA (Disabilità, Autonomia, Inclusione, Laboratorio, Abitazione) è ripreso il 10 agosto 2020, dopo opportuna rimodulazione in accordo con i Servizi ASL, presso la sede della Factory/CREA di Viareggio nel rispetto della normativa anticontagio.
Nei mesi estivi le attività sono state realizzate all’esterno della struttura, mentre dall’inizio dell’autunno sono utilizzati anche gli spazi interni della Casa.
La programmazione prevede la realizzazione di giornate di autonomia (mattina o pomeriggio) accogliendo prima 4 e adesso 3 ospiti contemporaneamente.

Le attività, mirate a promuovere e migliorare le autonomie degli ospiti, sono in particolare:
– giardinaggio e cura degli spazi esterni
– Lettura del quotidiano focalizzando l’attività sull’analisi dell’attualità
– Laboratorio multimediale (utilizzo di social network e sistemi di comunicazione)
– Laboratorio di pittura (spazi interni ed esterni).

 

qui un breve video delle attività di questi mesi LINK

 

Un abbraccio virtuale stretto stretto

Molti dei nostri servizi dedicati ai minori in questo periodo di distanze obbligate, hanno continuato le loro attività in forma virtuale, attraverso il computer, con video chiamate, compiti di scuola svolti insieme e altre modalità di condivisione della quotidianità.

I ragazzi e gli operatori del Centro di Aggregazione Giovanile di Camaiore, I Kamaleonti, si sentono vicino con un grande abbraccio virtuale!

 

Tate del Nido d’Infanzia Galli – Lontani ma vicini

Anche le tate del Nido Sebastiano Galli di Toringo a Capannori si tengono in contatto con i bambini della loro sezione, canzoncine, filastrocche, attività di vario genere. Ecco alcuni dei loro interventi:

 

Tata Michela canta insieme ai bimbi

Tata Veronica dipinge con i colori naturali

 

In attesa di tornare insieme – CDD Il Capannone

In un momento storico così particolare, in cui l’emergenza sanitaria ci ha portato a rallentare il ritmo del vivere quotidiano, in attesa di poter tornare a trascorrere la giornata insieme, i ragazzi del Centro Diurno Disabili Il capannone raccontano il loro tempo a casa.

 

Indifferenti mai

Ripartiamo da qui

 

Attività a distanza per stare vicini

In questo periodo straordinario e difficile per tutti, conseguenza dell’emergenza sanitaria che ha determinato la chiusura di tanti nostri servizi, compresi quelli educativi per la prima infanzia, le nostre educatrici dei Nidi si sono adoperate per rimanere in contatto con i bambini attrevero piccole attività a distanza, letture, filastrocche, laboratori insieme.

Eccone alcune

Tata Sabry legge Topotto

Tata Paola: laviamoci le mani!

 

Tata Sara disegna con la luce